Goodbye AppHub, welcome Windows Phone Dev Center

Print Content | More

image

“Interrompo” la pubblicazione dei post dedicati a MVVM per segnalare una notizia molto importante: nella giornata di ieri AppHub è stato fuori uso per diverse ore per una manutenzione programmata. Una volta tornato online, sono molte le novità che si sono presentate ai visitatori.

La prima che salta subito all’occhio è la separazione in due portali separati: se una volta AppHub era il portale unico di gestione sia per le applicazioni Windows Phone che per i giochi XBox, ora i due siti sono stati separati, dando origine al Windows Phone Dev Center, il cui nuovo indirizzo è https://dev.windowsphone.com

La seconda novità immediatamente visibile è il nuovo restilying grafico e architetturale: dal punto di vista dell’interfaccia, la dashboard per la gestione della pubblicazioni delle applicazioni è stata rinnovata e ora è in grado di mostrare più informazioni. Anche il “core” del portale ha subito una completa riscrittura, con lo scopo di risolvere tutti i bug e i problemi di latenza e disponibilità riscontrati nei mesi precedente.

Di conseguenza, anche il flusso di pubblicazione di un’applicazione è totalmente diverso rispetto al precedente: a breve pubblicherò un post dettagliato per spiegare la nuova procedura.

Per ora vediamo più genericamente alcune delle novità, che sono state annunciate direttamente dal team tramite un post sul blog ufficiale.

Migliorato il sistema di pagamento

Uno degli aspetti che ha beneficiato maggiormente di questo restyiling è la parte dedicata ai pagamenti, con una serie di novità che faranno felici molti sviluppatori. La prima è l’aggiunta del supporto a Paypal, sia come metodo di pagamento per l’acquisto della sottoscrizione annuale, sia come metodo di riscossione per ricevere gli introiti dalla vendita delle proprie applicazioni.

Un’altra novità molto gradita riguarda le pratiche burocratiche necessarie a ricevere i pagamenti: il portale è ora dotato di un comodo wizard che si occupa di generare e inviare in automatico, in maniera elettronica, il modulo W-8 (relativo al pagamento delle tasse per le persone non residenti negli Stati Uniti). In passato, invece, la procedura era molto più complessa e richiedeva l’invio di diversi documenti legali negli Stati Uniti tramite posta.

E’ possibile che, se avevate già compilato la sezione dedicata al pagamento delle tasse, le informazioni da voi inserite siano andate perdute. In tal caso, dovete ripetere la procedura usando il nuovo wizard automatico.

Un’altra novità importante è la possibilità di impostare fasce di prezzo diverse a seconda del paese, mentre in passato era possibile selezionare un unico prezzo, che veniva poi automaticamente convertito nelle varie valute.

Infine, è stata attivata l’infrastruttura necessaria per gestire l’in-app purchase, ovvero la possibilità di effettuare acquisti direttamente dall’applicazione: si tratta di una delle novità che farà parte di Windows Phone 8.

Novità nei report

Anche la parte di reportistica è stata migliorata, tramite l’aggiunta di molte più informazioni rispetto al passato: ad esempio, adesso siamo in grado di filtrare le statistiche sui download anche per tipologia (Beta, Trial o A Pagamento).

E’ stata aggiunta inoltre una nuova sezione chiamata My Money, che racchiude tutti i record relativi ai pagamenti e ai soldi guadagnati tramite la vendita delle proprie applicazioni.

Novità nei meccanismi di distribuzione

Anche le tipologie di distribuzione delle applicazioni hanno subito delle modifiche importanti: innanzitutto è sparito il marketplace privato. Concettualmente esiste ancora, ma non ha più un nome definito come in passato: semplicemente, nella fase di submit di un’applicazione è apparsa l’opzione Hide from users browsing or searching the Store quando si seleziona la pubblicazione sullo store pubblico.

L’altra novità riguarda il marketplace beta: il numero di beta tester che possono essere abilitati al download della nostra app è stato portato da 100 a 10.000.

Infine, è stata aggiunta un’opzione, sempre in fase di pubblicazione, per escludere automaticamente i paesi che impongono linee guida particolarmente restrittive sui contenuti.

In conclusione

AppHub è sempre stato un po’ il “punto debole” del mondo Windows Phone, a causa dei numerosi bug e problemi che lo affliggevano. Il primo impatto con il nuovo Windows Phone Dev Center è decisamente positivo: la nuova interfaccia è molto più agevole e funzionale e anche la velocità di caricamento è aumentata notevolmente. Ottimo lavoro Microsoft!


Windows Phone , Microsoft , App Hub

0 comments

Related Post


(will not be published)
(es: http://www.mysite.com)