There’s a new guy in town: Surface!

Print Content | More

No, non sto parlando dello schermo touch screen prodotto da Microsoft, ma di una novità ben più interessante e sostanziosa: con un evento organizzato ad hoc e mantenuto ben segreto fino alla fine, Microsoft la notte scorsa a presentato la sua nuova idea di tablet, Surface per l’appunto.

Ideologicamente, si tratta di una novità importantissima: dopo la parentesi XBox, Microsoft si butta nel campo dell’hardware con un nuovo prodotto dedicato al mercato consumer, che è indice di quanto Microsoft stia puntando su Windows 8, tanto da convincerla a scendere in campo in prima persona.

Tecnologicamente, si tratta di un prodotto molto affascinante, sia come form factor che come caratteristiche. Partiamo dal primo: Surface si presenta con un design semplice e molto solido (lo schermo è di 10.6 pollici), con però qualche accorgimento, che alza il livello della qualità del prodotto. La prima è un supporto integrato nello chassis stesso, che consente di appoggiare il tablet su un tavolo e tenerlo in piedi; la seconda novità, a mio avviso geniale, sono le Touch Cover e Type Cover, due cover magnetiche (disponibili in diversi colori), molto simili a quella dell’iPad 2, ma con un tocco di classe in più: non è solo una cover per proteggere il tablet, ma integra una tastiera da utilizzare quando si appoggia il tablet su una superficie. Le due tipologie si differenziano per il tipo di tastiera: la prima è basata sulla tecnologia touch ed è più sottile, la seconda è più spessa ma offre un feeling più simile a quello di una tastiera tradizionale.

Dal punto di vista delle caratteristiche tecniche, in realtà i modelli disponibili di Surface sono due: Surface for Windows RT nasce come tablet puro ed è dotato di Windows RT, ovvero la versione di Windows 8 specifica per i tablet ARM. Si tratta nè più nè meno di un (validissimo, a mio avviso) concorrente dei tablet attualmente sul mercato: vi ricordo infatti che Windows RT è la versione più “tablet” di Windows 8, in quanto non supporta la modalità desktop (se non per l’uso di Office e Internet Explorer) ma solo le applicazioni Metro style.

I punti di forza di questa versione saranno il prezzo (anche se ancora non sono stati diffusi), il peso ridotto (circa 600 grammi) e l’autonomia (garantita dall’uso di processori ARM): completano la dotazione uno storage SSD da 32 o 64 GB, una webcam e diverse porte di connessione (USB, memory card, HDMI).

Il secondo modello si chiama Surface for Windows Pro e più che un tablet è uno slate pc: dimensioni e form factor sono assolutamente identici, però al suo interno non troviano un ARM ma un i5 Intel, con uno storage da 64 a 128 GB (sempre con disco SSD). In questo caso, essendo un processore x86, troviamo installata la versione “full” di Windows 8, che rende questo modello di Surface un sostituto di un notebook o un ultrabook, grazie al supporto alla modalità desktop e quindi alla compatibilità con tutte le applicazioni “tradizionali” e non solamente con quelle Metro style.

Rispetto alla versione Windows RT questo modello avrà sicuramente un prezzo superiore e una autonomia più ridotta: anche il peso è maggiore (quasi 1 Kg). Ne guadagna però in flessibilità: grazie all'utilizzo di una versione "tradizionale" di Windows 8, questo modello può facilmente sostituire un portatile o un ultrabook. Si tratta sicuramente di un prodotto molto interessante per il mondo business, in quanto coniuga la versatilità di un computer tradizionale con il look & feel di un prodotto consumer, quindi piacevole da vedere e utilizzare.

Personalmente non vedo l’ora di poterci mettere le mani sopra: l’attesa non dovrebbe essere lunghissima, si parla di un rilascio della versione Windows RT più o meno in contemporanea con la RTM di Windows 8, mentre bisognerà aspettare 2 o 3 mesi in più per la versione Windows Pro.

Vi lascio con un approfondimento di Engadget, dove trovate foto, video e una prova su strada del prodotto.


Windows 8 , Microsoft , Surface

0 comments

Related Post


(will not be published)
(es: http://www.mysite.com)