Voglio “forse” un iPad

Print Content | More

Il titolo di questo post è saltato fuori quasi per caso durante una conversazione in macchina con il mio capo e mi è piaciuta molto perchè riassume perfettamente il mio interesse verso il nuovo gingillo di casa Apple. Ma andiamo con ordine: quando l’iPad è stato presentato, la mia prima reazione è stata “oooh bello”. Terminata la presentazione, ho iniziato a pensare “ma che me ne faccio”? L’iPad è stato presentato come l’anello mancante tra pc e telefono: il mio dubbio più grande nasce dal fatto che tutti usano un pc, così come tutti usano un telefono. Quanti sono però quelli che sentono la mancanza di questo “anello” mancante? Probabilmente non così pochi come credevo, altrimenti non si spiegherebbe il fiorire del mercato dei netbook: ciononostante rimane comunque una categoria piuttosto limitata e vedo con difficoltà l’iPad sfondare come ha fatto l’iPhone nel mercato della telefonia, proprio perchè si rivolge ad un mercato che attualmente non esiste.

I netbook, infatti, sono la categoria che si avvicina di più all’iPad, ma non sono la stessa cosa, a causa di tutta una serie di mancanze (volute?) del prodotto Apple che non lo rende un vero concorrente di un computer: la mancanza di qualsiasi possibilità di collegamento con il mondo esterno (stampanti, memorie USB, unità ottiche esterne, ecc.) non lo rendono adatto a tutte le situazioni. Anche il sistema operativo non è un OS tradizionale “completo”, ma è basato sull’iPhone OS: il vantaggio di questa scelta è avere a disposizione a tempo e costo zero una grandissima base di sviluppatori già pronta. Lo svantaggio è che se certe limitazioni dell’iPhone OS (penso a Flash oppure al multitasking, anche se poi sono stato confutato dalla presentazione del firmware 4.0 su questo aspetto) hanno un senso e sono accettate su un telefono, un po’ meno lo sono su un dispositivo dalle dimensioni ben più generose come l’iPad. Pensiamo semplicemente alla navigazione: premettendo che non sono un grande fan di Flash, sono abbastanza d’accordo con quella parte del mondo che pensa si tratti di un handicap non da poco, soprattutto pensando alla diffusione attuale della piattaforma Adobe. Sull’iPhone la mancanza di Flash la accetto senza problemi: per quanto Safari su iPhone sia il miglior browser mobile esistente, la navigazione sul web rimane comunque un’esperienza peggiore rispetto a quella offerta da un computer tradizionale, proprio a causa della dimensione dello schermo. Su un iPad invece incomincia a essere seccante, dato che lo schermo ci consente di navigare proprio come se fossimo davanti ad un computer e quindi anche ad interagire con elementi che su iPhone sarebbe difficile utilizzare.

Nonostante queste limitazioni (comunque non indifferenti), mi tenta molto l’iPad guardandolo come un “aggregatore di contenuti multimediali”: per il mio lavoro mi trovo spessissimo a consultare materiale o libri in PDF o a guardare video e l’iPad potrebbe svolgere perfettamente questo ruolo. La sensibilità del touchscreen e la qualità del display sarebbero perfetti per la consultazione di manuali, esempi di codice e reference: a volte mi capita di lavorare con il Mac e un libro sotto mano per consultare o copiare del codice e la maggior parte delle volte finisco per il litigare con il libro perchè le pagine si girano, si piegano, non sono ben allineate e quindi non riesco a vedere, ecc.

L’ampio display sarebbe perfetto anche per il comparto video: l’altro giorno sul treno ho cercato di vedere una sessione di JQuery con ASP.NET sul mio iPhone, ma quando “la regia” ha iniziato a mostrare il doppio riquadro “presentazione in Powerpoint” e “speaker” è stato praticamente impossibile continuare a seguire “visivamente” l’evento perchè i testi erano veramente troppo piccoli.

A questi due aspetti (che sono quelli che mi convincono di più) aggiungo anche la comodità del dispositivo in tutte quelle situazioni  in cui devo consultare un sito al volo o guardare velocemente la posta e non ho nè tempo nè voglia di attendere i minuti necessari all’accensione del Mac: attualmente quando mi capitano queste situazioni uso l’iPhone, ma non sempre è l’ideale. L’iPhone lo reputo il dispositivo perfetto in mobilità, ma se devo scrivere ad esempio una mail un po’ più lunga la tastiera del melafonino non è proprio il massimo.

Mi piacerebbe inoltre tentare l’esperimento e-book: mia moglie ne sarebbe contentissima per lo spazio risparmiato in casa :) Il fatto però che l’iPad non sia un tradizionale e-book reader (quindi con display e-ink) potrebbe essere un freno ad un utilizzo di questo tipo: affaticherà e stancherà gli occhi? Sarà comodo e adatto in tutte le situazioni? A casa probabilmente si, in treno o in metropolitana è tutto da vedere, in spiaggia d’estate sotto il sole proprio no :)

L’ultimo grosso fattore su cui ho parecchi dubbi è la mobilità: le dimensioni e il peso non lo rendono un oggetto facilmente portabile, specialmente nelle situazioni quotidiane in cui mi piacerebbe usarlo al di fuori delle mura di casa o dell’ufficio. La comodità dell’utilizzo in treno, ad esempio, è subordinata dalla disponibilità di posto a sedere: temo che l’iPad non sia altrettanto comodo se utilizzato in piedi circondato da decine di persone :)

Infine un ultimo dubbio su quale modello scegliere: Wi-Fi o 3G? Sicuramente il 3G aumenta la qualità dell’esperienza in mobilità, ma non ho forse già l’iPhone per questo? L’idea inoltre di dover sottoscrivere un altro abbonamento con un altro piano dati non mi attira neanche un po’: il piano dati preferisco tenerlo per l’iPhone, che è un dispositivo che sono sicuro di avere sempre con me. Certo, se avessero reso possibile il tethering tra iPhone e iPad sarebbe stato il top, ma credo che le compagnie telefoniche sarebbe state parecchie scontente di questa possibilità…

Probabilmente avrò la fortuna di poterci mettere le mani sopra, dato che in Gaia quasi sicuramente ne compreremo uno (un po’ per lo sviluppo, un po’ perchè occupandoci di UX e interfacce innovative merita sicuramente la nostra attenzione :)). Spero di poter sfruttare questa occasione per rendermi conto delle sue potenzialità e per capire bene se possa fare al caso mio ed, eventualmente, sfatare o avvalorare i miei dubbi: nel primo caso, allora potrei farci seriamente un pensierino per il mio compleanno :) Ovviamente vi terrò aggiornati, non si sa mai che non ci dormiate la notte :)

Chiudo il post con una piccola previsione da sviluppatore: secondo me l’iPad avrà un futuro se gli sviluppatori sapranno iniziare a sfruttarlo in maniera intelligente e non a vederlo semplicemente come un iPhone con lo schermo un più grande. Le dimensioni più generose aprono tutta una serie di possibilità che non si possono sfruttare su un dispositivo con l’iPhone: questo significa, ad esempio, ripensare da capo l’interfaccia di una applicazione piuttosto che limitarsi ad “ingrandirla” e mettere qualche immagine ad alta risoluzione. La vera sfida per l’iPad sarà proprio questa secondo me. La stessa sfida (anche se in un contesto diverso, dato che non stiamo parlando di un prodotto consumer) che sta affrontando tutt’ora Surface di Microsoft, ma questo è un’altra storia (e magari un altro post) :)


IPad , IPhone , Apple , E-book

0 comments

Related Post


(will not be published)
(es: http://www.mysite.com)


  1. #1 da http://topsy.com/trackback?utm_source=pingback&utm_campaign=L1&url=http://qmatteoq.tostring.it/blog/post/voglio-ldquoforserdquo-un-ipad

    Twitter Trackbacks for qmatteoq.tostring.it - Voglio “forse” un iPad [tostring.it] on Topsy.com